Modulo di Reazione

Modulo di Reazione

Come funziona

Il modulo di reazione serve a riscaldare una miscela liquida. A seconda del programma scelto si possono realizzare diversi profili di temperatura. Un agitatore motorizzato può essere abilitato per favorire il processo di reazione termica. Inoltre è presente una pompa di ricircolo che può essere inserita per aumentare l’efficacia del processo . Il liquido così trattato può essere pompato al modulo successivo usando una pompa a parte.

Misura e regolazione

Dei sensori rilevano il livello di riempimento del serbatoio. Mediante la pompa controllata si può decidere come gestire il riempimento del serbatoio sia nel tempo sia nelle modalità. Questo permette di sperimentare diverse tecniche di controllo e verificarne anche gli effetti. Si possono inoltre programmare delle curve di temperatura e controllarle tramite il regolatore. Il sensore di temperatura ( una sonda di tipo Pt100 ) fornisce un segnale standard di 0-10V, mentre il regolatore P, PI, PID è in grado di svolgere la sua funzione pilotando il riscaldatore costituito da una resistenza elettrica.

Riscaldare e agitare

Operazioni fondamentali nell’ industria dei processi sono quelle di riscaldare e agitare una sostanza liquida allo scopo di far avvenire delle reazioni o semplicemente di rendere omogenea una miscela. Con questo modulo è possibile eseguire una vasta gamma di esperimenti tipici di parecchie industrie chimiche/alimentari e farmaceutiche.

Il riscaldatore a resistenza elettrica a controllo analogico ( 0-10V ) permette di settare la temperatura in modo molto preciso e nello stesso tempo offre la massima sicurezza per l’ operatore in quanto vi è il totale isolamento. 

Agitatore con motore in c.c.

Condizionatori di segnale che convertono i segnali elettrici analogici provenienti dal modulo allo standard 0-10V. Possono anche fornire un’uscita binaria utile per altri esperimenti.

Training aims for project work

  • costruzione, cablaggio e collaudo di un sistema per la tecnica dei processi
  • selezione, applicazione e collegamento di sensori di temperatura
  • Misura di variabili elettriche e diprocesso come temperatura e livello
  • Progettazione e messa in opera dei circuiti di regolazione.
  • Valutazione dei parametri diregolazione
  • messa in rete di sistemi complessi
  • monitoraggio e gestione di processi continui
  • programmazione di controllori PID e loro ottimizzazione
  • stesura di programmi di regolazione in anello chiuso
  • manutenzione e assistenza di impianti

Supporti didattici raccomandati:

  • FluidLab®-PA
  • Programma di formazione Webbased, Fondamenti sul controllo in anello aperto e chiuso
  • FluidSIM Pneumatics: sw per la progettazione e la simulazione di circuiti elettropneumatici

Tipo

 

Telefono
02.457.94.289