Modulo di Miscelazione

Modulo di Miscelazione

Come funziona
Il modulo miscela liquidi diversi prelevati da tre serbatoi. Il liquido di ciascuno dei tre serbatoi viene pompato nel serbatoio principale attraverso le rispettive valvole a sfera a 2 vie. La miscela finale può essere pompata da una seconda pompa al modulo successivo o rimmesso nello stesso serbatoio principale.

Misura e regolazione

Usando un flusso costante, tre tipologie di liquidi vengono miscelati assieme e riversati in un altro serbatoio. Il flusso è rilevato da un sensore elettronico e inoltre è visualizzato da un flussimetro a tubo. Il segnale in uscita è convertito in livelli di tensione da 0 a 10 V. Il modulo è pilotato da un comparatore integrato. Il controllore regola il flusso mediante una pompa a numeri di giri variabile. Diverse tipologie di regolazione si possono implementare: a due punti, P,PI e PID. In questo modo è possibile illustrare le tecniche di controllo a vari livelli di complessità

La precisione del processo

I componenti utilizzati per l’ attuazione dei processi attivati in questo modulo sono di tipo industriale e permettono di eseguire delle sperimentazioni di precisione, per un apprendimento ad alto livello di efficacia. 

Sensori per rilevare il livello di riempimento dei serbatoi. Inoltre sono presenti dei sensori di extra-livello in modo da evitare lo sbordamento del liquido.

Condizionatori di segnale convertono tutti i segnali analogici nello standard 0-10V. Inoltre possono fornire, tramite dei comparatori integrati, i rispettivi valori binari.

Valvole a sfera a 2 vie con attuatore rotativo di tipo SYPAR con un ampio visore dello stato della valvola e collegati direttamente a valvole di tipo NAMUR.

Possibili obiettivi per i project works:

  • costruzione, cablaggio e collaudo di un sistema a processo continuo 
  • Misura delle variabili di processo quali livello, flusso, temperatura, pressione
  • Progettazione e messa in opera dei circuiti di regolazione.
  • Valutazione dei parametri diregolazione
  • messa in rete di sistemi complessi
  • monitoraggio e gestione di processi continui
  • programmazione di controllori PID e loro ottimizzazione
  • stesura di programmi di regolazione in anello chiuso
  • manutenzione e assistenza di impianti

Supporti didattici raccomandati:

  • FluidLab®-PA
  • Programma di formazione Webbased, Fondamenti sul controllo in anello aperto e chiuso
  • FluidSIM Pneumatics: sw per la progettazione e la simulazione di circuiti elettropneumatici

 

Telefono
02.457.94.289