Professione e competenze

I cambiamenti in atto nell'economia e nelle organizzazioni comportano delle forti ricadute nelle professioni tecniche. Ciò conseguentemente offre, alle istituzioni che si occupano di istruzione e formazione, la nuova opportunità di ridefinire le  strategie da adottare per lo sviluppo delle competenze richieste dalle moderne figure professionali che operano in ambito tecnico.

L'approccio sistemico
Un modello a cui ci riferiamo per la progettazione di interventi formativi è quello della "simulazione di fabbrica". Questo modello costituisce uno "strumento" con il quale affrontare in modo sistemico, i ruoli, le attività e le competenze relativamente ai processi produttivi

I nuovi assi
Le competenze richieste ai moderni "tecnici" sono orientate verso nuovi assi, che prendono in considerazione anche quelle abilità organizzative e relazionali trascurate nei modelli di riferimento tradizionali. La visione fordistica delle aziende manufatturiere è di fatto sorpassata. Le persone riacquistano valore, come vere e proprie risorse dell'azienda. Si richiede loro di interpretare i ruoli esercitati con responsabilità condividendo gli obiettivi comuni, ci si orienta quindi alla più complessa figura del "professional".

La preparazione "generalista"
La velocità dei progressi e delle novità nelle tecnologie, sta, inoltre, dimostrando la criticità di un approccio formativo tendente a fornire delle conoscenze troppo verticali che comportano uno sforzo smisurato rispetto al rischio di una prematura obsolescenza di quanto appreso e quindi di una perdita di valore della conoscenza acquisita. La tendenza attuale è di orientare la formazione verso approcci più "generalisti" e nel preparare gli allievi ad "imparare ad imparare" in modo permanente ed autonomo nel corso della vita professionale.

Festo opera nella

  • produzione nel settore dell'automazione industriale,
  • consulenza e formazione per le aziende,
  • gestione di percorsi formativi per i giovani disoccupati, e
  • fornitura di attrezzature didattiche

Pertanto vanta l'esperienza e le competenze per potersi proporre quale interlocutore privilegiato

alle scuole ed alle altre istituzioni che si occupano di istruzione e formazione per sviluppare progetti innovativi sullo sviluppo delle competenze per le nuove professioni tecniche.

Le nostre proposte vanno quindi nell'ottica di affrontare la formazione tecnica in termini di:

  • integrazione delle tecnologie;
  • visione olistica dei processi;
  • competenze allargate agli aspetti gestionali, organizzativi e relazionali;

e si realizzano tramite strumenti e metodologie didattiche innovativi.